domenica 28 novembre 2010

Giovani non più disposti a tutto!!!


L' Italia...questa Italia non è un Paese per giovani.
Il clima che si respira è pesante: manca il lavoro!
Le aziende non investono in questo Paese perchè non conviene.
La Pubblica Amministrazione non indice più concorsi perchè ha un bilancio al collasso.
I privati sopravvivono evadendo in maniera massiccia le tasse e confidando in un ennessimo condono ed intanto non investono.
I giovani lavorano gratis per accumulare esprerienza e non ci sarebbe nemmeno nulla di male se non fosse che questa gavetta si trasforma in sfruttamento e si protrae per anni ed anni.

L'altro giorno il mio collega mi diceva: " Altro che destra e sinistra..siamo difronte ad uno scontro generazionale giovani contro vecchi che non vogliono andare in pensione e sono attaccati al proprio potere. Lasciano la poltrona solo se poi va al figlio...."
Io purtroppo non ho potuto far altro che in un pesante silenzio assentire ...
La mancanza di lavoro dipende dalla crisi: accade un pò in tutto il mondo ed è fondamentalmente colpa -secondo me - di un capitalismo senza regole e soprattutto senza adeguati controlli.
Non si poteva davvero credere che scandali finanziari come Enron, Wordlcom, i bond argentini, i mutui subprime, Cirio, Parmalat,tutte quante queste speculazioni, così come la concorrenza sfrenata della Cina che non rispetta nè diritti umani nè la tutela dell' ambiente non lasciassero amare conseguenze sul mercato.

Si crede sempre che "l' Economia" sia qualcosa di barboso, di nicchia, invece è qualcosa che condiziona profondamente qualsiasi gesto della nostra quotidianeità e non possiamo ignorarla.
E' proprio sulle asimmetrie informative che i furbetti contano per farsi lo yacht di lusso con i risparmi di una vita di due poveri pensionati. Non è fantascienza è storia!
I mercati azionari condizioneranno pesantemente il nostro futuro e quello dei nostri figli.
Occorre informarsi!
La situazione appena accennata già abbastanza critica di suo è aggravata in Italia fondamentalmente dalla mancanza di opportunità!!

Le opportunità che la nostra classe dirigente dovrebbe creare un pò per tutti, sono ad oggi giorno riservate solo ai figli di..alle amanti di...
I diritti sono divenuti privilegi!

Questa situazione è figlia di una cultura centenaria clientelare, massonica e mafiosa... dove per avere qualcosa che ti spetta di diritto sei costretto a chiederla per favore.

Con questo post mi rivolgo dunque a voi tutti. Scendete in piazza per far valere i vostri diritti.
Non chiedete lavoro, danaro, potere....di qualsiasi schieramento politico voi siate, qualsiasi..chiedete alla classe politica che vi governa: OPPORTUNITA'!
In una vera democrazia il potere spetta al popolo.. e quando non è più così il popolo insorge ed il potere se lo riprende!

1 commento:

Camelia Flower ha detto...

condivido in pieno cara, che brutto momento per l'Italia.